Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




infezioni

Tutte le voci di WikiPediatra, in ordine alfabetico.

Allattamento e farmaci

Il latte materno è l’alimento ideale per la crescita e la salute del bambino Quasi tutti i farmaci passano nel latte materno ma, nella maggior parte dei casi, il neonato ne assume attraverso il latte una quantità molto bassa che non comporta rischi di effetti indesiderati. Pertanto raramente l’assunzione di farmaci da parte della mamma richiede la sospensione (temporanea o defi nitiva) dell’allattamento. La quantità di farmaco che passa nel latte dipende dalle sue caratteristiche, dalla dose assunta e dalla durata della terapia. È perciò consigliabile assumere i farmaci, solo se prescritti dal medico, alla dose indicata e per il minor tempo possibile. Per ridurre la quantità di farmaco presente nel latte Leggi il wiki »

Impetigine

Cos’è? L’impetigine è un’infezione superficiale della pelle causata da batteri (streptococco e stafilococco). Questi batteri sono presenti normalmente sulla nostra pelle, pronti ad approfittare di un indebolimento delle barriere protettive (p. es. una zona intaccata da punture di insetti, da tagli, graffi, o altre infezioni cutanee) per moltiplicarsi velocemente. L’impetigine è un’infezione altamente contagiosa (si può trasmettere toccando le lesioni), che interessa più frequentemente bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. Quali sono i sintomi? Si manifesta con la comparsa di piccole zone rosse della pelle in rilievo che si trasformano prima in vescicole contenenti un liquido torbido e poi in croste marroncino- giallastre. Le zone più colpite sono il Leggi il wiki »

Le infezioni respiratorie

Cosa sono? Le infezioni delle vie respiratorie sono le malattie più frequenti nei bambini. Sono spesso causate da virus e i sintomi (raffreddore, tosse, febbre, mal d’orecchio) scompaiono nella maggior parte dei casi spontaneamente nell’arco di 10-14 giorni. Nei bambini che frequentano l’asilo è comune che si verifichino spesso (infezioni ricorrenti); il numero di episodi di infezione si riduce con l’età del bambino. Seguire scrupolosamente le comuni norme igieniche (p. es. lavare spesso le mani, tossire e starnutire coprendo naso e bocca con un fazzoletto di carta da gettare dopo l’uso) è utile per prevenire il diffondersi delle infezioni. Come si curano? Nella maggior parte dei casi le infezioni delle vie respiratorie Leggi il wiki »

La febbre nel bambino

Cos’è? La febbre è un aumento della temperatura corporea superiore ai 37°C se misurata per via ascellare o inguinale, o superiore ai 37,5°C se misurata per via rettale o orale. La febbre non è una malattia, ma un sintomo. La causa principale della febbre nei bambini è una infezione da microbi (virus o batteri). Gli episodi febbrili possono essere ricorrenti nel corso del primo anno di scuola materna. La febbre impedisce alla maggior parte dei microbi di moltiplicarsi ed è quindi un utile meccanismo di difesa. Come si misura la febbre? La misurazione ascellare è il metodo da preferire. Per la scelta del tipo di termometro sono da preferire quelli a Galinstan Leggi il wiki »

Lavarsi le mani

Perché è importante? Lavarsi le mani è un sistema sicuro ed efficace per combattere la diffusione di infezioni. Un corretto lavaggio delle mani (assieme a un altro semplice gesto, cioè starnutire e tossire coprendo con un fazzoletto bocca e naso) riesce a contenere la diffusione di molte malattie infettive. Le mani vanno lavate non solo quando ci si accorge del fatto che siano sporche: è necessario lavare bene le mani più volte al giorno. Non basta aprire il rubinetto e passare le mani sotto il getto d’acqua per eliminare lo sporco, importante è l’uso di sapone e acqua corrente, ma in assenza di acqua si può ricorrere a igienizzanti specifici. L’igiene è Leggi il wiki »

Sidebar



Vai alla barra degli strumenti