Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




Micosi

Cosa sono?

Le micosi sono infezioni dovute a funghi microscopici. Esistono diversi tipi di micosi, ma le forme più comuni interessano la pelle, i peli, le unghie o le mucose, come la superficie interna della bocca o della vagina.
La maggior parte delle micosi viene trasmessa all’uomo dall’ambiente, da animali, dal contatto con indumenti o biancheria contaminata; possono essere causate da una igiene poco accurata.

Quali sono i sintomi/segni?

L’infezione è favorita da condizioni di elevata umidità sulla pelle e per tale ragione è frequente sotto le ascelle, vicino all’inguine e negli spazi tra le dita; altri fattori favorenti l’infezione sono l’obesità, il diabete, l’uso eccessivo di detergenti, terapie prolungate con antibiotici o cortisonici. In molti casi le micosi si manifestano con macchie rossastre o brune o con piccole croste o bolle, che provocano prurito e una sensazione di bruciore. Se non adeguatamente curate possono persistere a lungo, estendersi ad altre parti del corpo o diffondersi ad altri membri della famiglia.

Nel bambino le micosi più frequenti sono:

  • la stomatite da candida (detta mughetto) che si manifesta con placche biancastre sulla mucosa orale;
  • la candidosi gluteo-genitale, caratterizzata da chiazze sui genitali con estensione verso glutei e interno cosce e nelle pieghe cutanee;
  • la pitiriasi si presenta su tronco, collo e spalle con chiazze di colorito variabile (rosa, marrone chiaro, bruno), che tendono a desquamarsi; sono più evidenti dopo un soggiorno al mare o dopo un periodo di esposizione al sole;
  • la tigna del cuoio capelluto si presenta come una o più chiazze tondeggianti del diametro di diversi centimetri, ricoperte da squame bianco-grigiastre; in questa area i capelli appaiono spezzati e fragili o addirittura mancanti.

Come si curano?

La diagnosi di infezione da funghi viene eseguita dal medico, spesso con l’aiuto di esami di laboratorio, perché è abbastanza facile confonderla con altre malattie della pelle.
La terapia consiste principalmente nell’uso di farmaci antimicotici prescritti dal medico e nell’eliminazione di eventuali fattori favorenti.
Importante è utilizzare i farmaci prescritti seguendo attentamente le istruzioni del medico e del farmacista e tenendo ben presente che la cura di molte micosi può richiedere parecchie settimane o anche mesi. Le creme o le tinture vanno applicate non solo sulla zona ammalata ma anche su quella vicina per evitare la diffusione dell’infezione.

Alcuni suggerimenti igienici:

  • lavare bene le mani dopo aver toccato le zone infette;
  • non grattare la zona infetta per evitare la diffusione dell’infezione;
  • usare preferibilmente saponi acidi;
  • evitare l’uso di spugne e non lavare troppo frequentemente la zona infetta;
  • asciugare la pelle molto bene dopo ogni lavaggio;
  • evitare l’uso in comune con i familiari di biancheria o abiti venuti a contatto della zona infetta;
  • lavare la biancheria a caldo;
  • non camminare a piedi nudi in piscina, nelle docce e negli spogliatoi comuni.

Voci correlate

Hai trovato utile questo wiki?

0 persone su 0 trovano utile questo wiki
Sidebar



Vai alla barra degli strumenti