Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




Depressione

Cos’è?

La depressione è un disturbo i cui sintomi persistono e interferiscono con il funzionamento famigliare, sociale e scolastico del bambino o dell’adolescente. Non solo gli adulti soffrono di depressione; anche i bambini e i ragazzi possono sviluppare disturbi depressivi.
I bambini sotto stress, che hanno subìto una perdita o che hanno disturbi di attenzione, di apprendimento, del comportamento o ansia, sono a maggior rischio di sviluppare depressione.

Quali sono i sintomi/segni?

Tipici sintomi depressivi sono la tristezza, il senso di inadeguatezza, di mortificazione e di vergogna, la paura di non essere amati, la sensazione di esclusione dal gruppo, il senso di colpa, l’incapacità a esprimere e a modulare l’aggressività.
Il bambino presenta potenziali segni di depressione quando manifesta:

  • una profonda tristezza o un pianto frequente;
  • un ridotto interesse o piacere nello svolgere le abituali attività;
  • sconforto, noia persistente, senso di affaticamento e una scarsa concentrazione;
  • isolamento, scarsa comunicazione e difficoltà nelle relazioni con i coetanei;
  • una bassa autostima e sensi di colpa, pensieri di morte o comportamento autolesivo;
  • un’estrema sensibilità al rifiuto o al fallimento;
  • irritabilità, rabbia o litigiosità;
  • lamentele frequenti come mal di testa e mal di stomaco;
  • frequenti assenze o scarso rendimento scolastico;
  • un importante cambiamento delle abitudini alimentari o disturbi del sonno;
  • tentativi di fuga da casa.

Per sospettare un disturbo depressivo devono essere presenti più sintomi sopraelencati ed è importante considerare i sintomi in base all’età di sviluppo del bambino. Un bambino che giocava spesso con gli amici se depresso tende a trascorrere la maggior parte del tempo da solo e perde piacere per i suoi interessi. Non trova divertente la maggior parte delle cose e ride poco. Bambini e adolescenti che sono depressi possono essere ad aumentato rischio di suicidio, sebbene sia raro prima dei 10 anni.
Adolescenti depressi possono abusare di alcool o altre droghe per cercare di sentirsi meglio.
A volte la tristezza non è evidente e la depressione si manifesta sotto forma di problemi di comportamento, quali p. es. manifestazioni aggressive e irritabilità a casa o a scuola. Quando viene chiesto loro come stanno o come si sentono questi bambini affermano che sono infelici o tristi.
È necessario un riconoscimento precoce dei primi segni e sintomi da parte di familiari, insegnanti e pediatri, i quali devono richiedere un’attenzione immediata degli specialisti neuropsichiatri infantili.

Come si cura?

Il trattamento comprende interventi individuali con il bambino e psicoeducativi e di supporto con la famiglia. La terapia cognitivo-comportamentale è una forma di psicoterapia individuale efficace.
Il trattamento può includere anche l’uso di farmaci antidepressivi in associazione alla psicoterapia.
La scelta del tipo di intervento dipende dall’età, dalla gravità e/o dalla presenza di altri disturbi psichiatrici associati.

Hai trovato utile questo wiki?

0 persone su 0 trovano utile questo wiki
Sidebar



Vai alla barra degli strumenti