Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




La cute

Acne

Cos’è? L’acne è una malattia che affligge l’80% dei ragazzi e ragazze fra i 13 e i 18 anni ed è caratterizzata dalla comparsa su volto, dorso e torace di lesioni della pelle di diversa forma e dimensione: i punti neri (comedoni), i brufoli (pustole), i noduli e le cisti. La causa del suo sviluppo durante la pubertà è l’aumento degli ormoni androgeni che provoca a sua volta un aumento della produzione di sebo. Il sebo, accumulandosi, causa il cosiddetto punto nero. A livello del punto nero ci può essere un’infezione batterica che può dar luogo ai “brufoli”. Alcuni fattori possono influire sull’andamento e gravità dell’acne, p. es. lo stress, il tipo Leggi il wiki »

Verruche

Cosa sono? Le verruche sono piccole escrescenze della pelle, altamente contagiose provocate da un’infezione virale (papilloma virus). Ci si infetta venendo a contatto con altre verruche, o toccando luoghi “contaminati” (p. es. bordi delle piscine o pavimento degli spogliatoi). Il periodo di incubazione è di 1-8 mesi. Le verruche sono più frequenti nei bambini e negli adolescenti, rare nei neonati e negli anziani. Quali sono i sintomi/segni? Si manifestano in forme diverse e il loro aspetto cambia a seconda della loro collocazione. Le verruche volgari o comuni sono spesso localizzate alle dita o al dorso delle mani, meno ai gomiti, alle ginocchia; possono essere di diametro variabile, a superficie rugosa arrotondata di Leggi il wiki »

Micosi

Le micosi sono infezioni dovute a funghi microscopici. Esistono diversi tipi di micosi, ma le forme più comuni interessano la pelle, i peli, le unghie o le mucose, come la superficie interna della bocca o della vagina. La maggior parte delle micosi viene trasmessa all’uomo dall’ambiente, da animali, dal contatto con indumenti o biancheria contaminata; possono essere causate da una igiene poco accurata. L’infezione è favorita da condizioni di elevata umidità sulla pelle e per tale ragione è frequente sotto le ascelle, vicino all’inguine e negli spazi tra le dita; altri fattori favorenti l’infezione sono l’obesità

Scabbia

Cos’è? È una infestazione contagiosa della pelle da parte di un parassita, chiamato “acaro della scabbia”; la femmina scava delle piccole gallerie appena al di sotto della superficie esterna della pelle per deporvi le uova; queste si dischiudono dopo pochi giorni per liberare le larve. Il contagio è dovuto a stretto contatto con persone affette e non è difficile che un intero nucleo familiare sia contagiato. La scabbia si manifesta negli individui di qualsiasi livello sociale (non solo nelle famiglie povere con carenti condizioni igieniche) e a qualsiasi età; c’è un ritorno di questa malattia infettiva soprattutto nelle grandi città. Dal momento che gli acari non vivono più di 2-3 giorni al Leggi il wiki »

Impetigine

Cos’è? L’impetigine è un’infezione superficiale della pelle causata da batteri (streptococco e stafilococco). Questi batteri sono presenti normalmente sulla nostra pelle, pronti ad approfittare di un indebolimento delle barriere protettive (p. es. una zona intaccata da punture di insetti, da tagli, graffi, o altre infezioni cutanee) per moltiplicarsi velocemente. L’impetigine è un’infezione altamente contagiosa (si può trasmettere toccando le lesioni), che interessa più frequentemente bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. Quali sono i sintomi? Si manifesta con la comparsa di piccole zone rosse della pelle in rilievo che si trasformano prima in vescicole contenenti un liquido torbido e poi in croste marroncino- giallastre. Le zone più colpite sono il Leggi il wiki »

Dermatite

Dermatite atopica La dermatite o eczema è una malattia infiammatoria cronica della pelle molto comune e di cui non si conosce la causa precisa, sebbene sia probabilmente il risultato di una combinazione di fattori ereditari familiari e di stimoli irritanti che favoriscono la secchezza, l’arrossamento e il prurito della pelle. Compare spesso nel 2°-3° mese per regredire spontaneamente durante l’adolescenza o l’età adulta. All’inizio interessa volto, collo, torace, poi si concentra maggiormente in corrispondenza di gomiti, ginocchia e polsi. Il decorso della malattia è vario con periodi di completa scomparsa (soprattutto d’estate) e periodi di peggioramento (in inverno o in seguito a infezioni). È caratterizzata da chiazze rosse che possono evolvere anche Leggi il wiki »

Vai alla barra degli strumenti