Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




Consigli generali

Dalle buone abitudini igieniche ai rischi di incidenti domestici, dalla sicurezza in viaggio al rapporto con i dispositivi digitali, all’importanza della lettura e della musica fin dai primi mesi di vita. Non solo temi medici e problematiche sanitarie: consigli generali che riguardano il percorso di crescita del bambino nelle sue molteplici manifestazioni.

Nati per la musica

www.natiperlamusica.it La musica svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo globale dell’individuo. Agisce sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni, è nutrimento della mente e dello spirito, ma anche divertimento, gioco, strumento per sviluppare le potenzialità espressive e creative della persona. Vera e propria forma di comunicazione, la musica entra in gioco nella vita del bambino fin dai suoi inizi e gli permette di interagire con gli altri e con l’ambiente. Il fare musica in famiglia, giocando con la voce e con i suoni, rafforza il legame affettivo tra adulto e bambino ed è fonte di benessere. La qualità dell’ambiente musicale in cui il bambino cresce incide profondamente sulle capacità di capire, Leggi il wiki »

Nati per leggere

www.natiperleggere.it Quando leggete al vostro bambino avete mai pensato che state creando un clima che, da un lato, può migliorare i vostri rapporti e la comprensione reciproca, dall’altro può svolgere un’azione positiva sullo sviluppo mentale del bambino e indurlo a continuare a leggere, valorizzando così la sua intelligenza? Per aiutarvi a comprendere il perché e il come di questa situazione, e mettervi nelle migliori condizioni per realizzarla, è stato elaborato, da parte di pediatri e bibliotecari, un “Decalogo”. Il “Decalogo” fornisce indicazioni pratiche di carattere generale, da adattare alle caratteristiche e alle possibilità di ogni famiglia e di ogni bambino. Per non compromettere la sua efficacia, è necessario che l’adattamento del “Decalogo” Leggi il wiki »

Bambini e internet

I ragazzi/bambini sono sempre più attratti dalle tecnologie: lettori di musica e di video, telefoni cellulari, tablet. I giovani si collegano a internet prevalentemente per chattare, partecipare a reti sociali, scaricare musica, film o programmi, utilizzare motori di ricerca. Data la mancanza di controllo, la navigazione in rete comporta il pericolo di imbattersi in siti contenenti materiale pornografico e di fare “incontri” rischiosi. Molti adolescenti ricevono messaggi da sconosciuti, forniscono dati personali (indirizzo, telefono, e-mail), scambiano messaggi, foto e filmati, e talvolta si incontrano realmente. Anche l’uso del telefonino, che in molti casi consente il collegamento a internet, può comportare rischi. Pochi ragazzi raccontano di queste esperienze ai genitori, che spesso si Leggi il wiki »

Bambini e TV

Il rapporto tra il bambino e i mezzi di comunicazione (la televisione, il telefono cellulare, il tablet, il computer) è diventato sempre più complesso. Oggi la TV è vissuta o come una compagna o uno strumento di intrattenimento e di aggiornamento, o una baby-sitter o addirittura un pericolo per i piccoli spettatori, soprattutto per l’aggressività e la violenza di certi programmi. Le scene violente e i protagonisti sono spesso attraenti, dotati di prestigio e rimangono di solito impuniti; queste caratteristiche possono spingere giovani e giovanissimi (specialmente i maschi) a imitare i loro beniamini e a considerare la violenza un modo normale per risolvere i problemi sociali. Bisogna anche tenere presente che solo Leggi il wiki »

Bambini e sport

Lo sport è importante per i bambini? L’attività fisica è un elemento fondamentale nello sviluppo del bambino. Praticata due o tre volte alla settimana apporta innumerevoli benefici al corpo e alla mente: aiuta lo sviluppo dell’apparato osseo e muscolare, e a prevenire il sovrappeso e l’obesità; aiuta a scaricare la tensione fisica e psichica accumulata durante le attività scolastiche; migliora la capacità d’apprendimento e il rendimento scolastico del bambino, e la capacità di attenersi alle regole (del gioco); insegna importanti valori quali: amicizia, solidarietà, lealtà, lavoro di squadra, comunicazione, fiducia in sé e negli altri, rispetto degli altri, capacità di affrontare i problemi, resistenza alla fatica; educa all’igiene personale (abbigliamento appropriato allo Leggi il wiki »

Sicurezza in bici

La bicicletta è un mezzo spesso utilizzato per portare a spasso il bimbo, è divertente e rilassante, purché si seguano alcune semplici regole di base, a partire dalla scelta del seggiolino. Prima dell’installazione del seggiolino è bene effettuare una verifica sulle condizioni generali della bici: freni in buono stato, gomme ben gonfie, luci e campanello funzionanti, presenza dei catarifrangenti. Il bimbo dovrà essere trasportato su un apposito seggiolino composto da: sistema di fissaggio alla bicicletta (davanti sul manubrio o dietro al sellino), cinture di sicurezza regolabili, sedile con schienale e braccioli per garantire una buona postura, appoggia piedi per evitare che il piccolo infili i piedi tra i raggi. Esistono diversi tipi Leggi il wiki »

Viaggiare in auto

La cinetosi (mal d’auto/di mare/d’aereo) è un disturbo dovuto a una eccessiva stimolazione delle strutture dell’equilibrio situate nell’orecchio, quando il corpo è sottoposto a sollecitazioni rapide come durante il movimento. I primi sintomi consistono in uno stato di malessere generale, con pallore, sudorazione fredda, agitazione, a cui seguono spesso nausea e vomito ripetuto. Alcuni consigli: se siete in automobile, fate in modo che il bimbo guardi davanti a sé o fissi un punto sull’orizzonte; aprire leggermente il finestrino per fargli prendere aria fresca può essere d’aiuto; prevedere una serie di soste intermedie in caso di viaggi particolarmente lunghi; distrarre il bambino con un giocattolo, che non impegni eccessivamente la sua vista (p. Leggi il wiki »

Piedibus

In molte città grandi e piccole, le strade sono intasate per ore e i livelli d’inquinamento atmosferico e acustico rappresentano un pericolo per la salute. Negli orari di entrata e uscita dalla scuola, i dintorni vengono presi d’assalto dalle automobili che congestionano l’intera zona di traffico. Paradossalmente siamo proprio noi che per proteggere i nostri figli contribuiamo ad aumentare i pericoli e il degrado dell’ambiente. Promuovere l’andare a scuola a piedi è un modo per rendere la città più vivibile, meno inquinata e pericolosa. Dobbiamo cominciare a cambiare le nostre abitudini e il Piedibus è il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare e tornare da scuola. Il Piedibus è un’occasione Leggi il wiki »

Esposizione al sole

Il sole fa bene perché favorisce la formazione della vitamina D, indispensabile per l’assorbimento del calcio e la sua deposizione nelle ossa, ma bisogna evitare che il bambino si “scotti”. Le scottature (forte rossore e bruciore della pelle) durante l’infanzia possono rivelarsi pericolose da adulti (aumentano il rischio di melanoma). Fino a sei mesi i bambini vanno tenuti sempre all’ombra. Per i neonati utilizzare una carrozzina con tettoia, evitando creme solari, non adatte alla loro pelle troppo delicata. Evitare le ore più calde: dalle 11 alle 17 (ora legale) è bene che i bambini stiano in casa. Al mare o in montagna esporre i bambini in modo graduale e progressivo: durante i Leggi il wiki »

Punture d’insetto

In caso di puntura di insetto far scorrere sopra acqua fredda, se possibile mettere un cubetto di ghiaccio avvolto in un fazzoletto di cotone sulla zona colpita. Se si è punti in gola o sulla lingua conviene però andare subito al Pronto Soccorso. Per il prurito possono essere utili creme contenenti idrocortisone 0,5% e, se intenso, l’antistaminico per bocca (consultare il pediatra). In caso anche di dolore intenso può essere utile il paracetamolo (15-20 mg/kg ogni 8 ore). Se il bambino è allergico al veleno di vespe e api e ha avuto in passato una reazione anafilattica, in occasione di gite in campagna o quando ci si reca in zone molto lontane Leggi il wiki »

Vai alla barra degli strumenti