Una guida di facile consultazione, in costante evoluzione e ricca di consigli. Pensata per tutti coloro che guidano i bambini nel loro percorso di crescita e sviluppo.




Bambini e internet

I ragazzi/bambini sono sempre più attratti dalle tecnologie: lettori di musica e di video, telefoni cellulari, tablet.
I giovani si collegano a internet prevalentemente per chattare, partecipare a reti sociali, scaricare musica, film o programmi, utilizzare motori di ricerca. Data la mancanza di controllo, la navigazione in rete comporta il pericolo di imbattersi in siti contenenti materiale pornografico e di fare “incontri” rischiosi. Molti adolescenti ricevono messaggi da sconosciuti, forniscono dati personali (indirizzo, telefono, e-mail), scambiano messaggi, foto e filmati, e talvolta si incontrano realmente. Anche l’uso del telefonino, che in molti casi consente il collegamento a internet, può comportare rischi. Pochi ragazzi raccontano di queste esperienze ai genitori, che spesso si trovano impreparati sul da farsi. Le proibizioni servono a poco, se non a stimolare la curiosità. Sarebbe utile mettersi nelle condizioni di saper navigare con i figli, scoprendo insieme le risorse della rete (utilità e rischi).
Nel caso in cui i ragazzi si imbattano in siti contenenti materiale pedopornografico o illegale questi possono essere segnalati alla Polizia Postale (https://www.denunceviaweb. poliziadistato.it/).
A fronte di questi potenziali pericoli la rete è anche però una fonte inesauribile di informazioni, documenti, intrattenimento, sempre disponibili, gratuiti e in continuo aggiornamento, anche se non sempre di qualità.
Alcune semplici regole da insegnare ai ragazzi possono essere utili per evitare rischi:

  • mantenere sempre aggiornate le difese del computer come software antivirus e antispam;
  • prima di cliccare sul link di un messaggio, controllare bene e soprattutto fare attenzione a quello che si installa: assicurarsi che la fonte di provenienza sia sicura;
  • non dare informazioni personali (indirizzo, numero di telefono, carta di credito, ecc.) via e-mail; le conversazioni possono essere viste anche da sconosciuti;
  • controllare le impostazioni della privacy sui social network e fare in modo che solo gli “amici” possano vedere le informazioni;
  • accettare come “amico” solo chi si conosce veramente;
  • non condividere (“postare”) in rete immagini o video dai contenuti forti, spiacevoli o semplicemente privati; occorre prudenza anche nel condividere pensieri, idee, sentimenti;
  • è buona norma che, quando il bambino è al computer e naviga in internet, i genitori controllino;
  • la navigazione in rete non deve comportare la rinuncia agli amici o alle attività sociali e sportive. Per questo è opportuno e necessario definire insieme un tempo massimo di uso del computer;
  • educare i bambini e i ragazzi a rivolgersi ai genitori per qualsiasi dubbio.
Hai trovato utile questo wiki?

0 persone su 0 trovano utile questo wiki
Sidebar



Vai alla barra degli strumenti